News

Opera masterclass 2022

A marzo comincerà la nuova serie degli Opera Masterclass del 2022 di Mo-Mus con una nuova fantastica opportunità per giovani cantanti.
Docente principale: Cristina Park (soprano, direttore artistico dell’Art Hall PINODIA di Chuncheon-Corea del Sud, direttore artistico dell’Accademia “Vissi d’arte, vissi d’amore” di Roma)
Tutte le info negli allegati.
Vi aspettiamo!

Per info:

Leggi l’intervista fatta da Mo-Mus a Cristina Park:

Oggi vogliamo presentare Cristina Park, docente principale del nostro Master per cantanti lirici, che si terrà a Modena dal 17 al 20 marzo.

Buongiorno Cristina, ormai possiamo considerarti un’amica di Mo-Mus, dato che hai già collaborato con la nostra associazione sia per il concerto che celebrava il ricordo dell’eccidio delle Fonderie di Modena, in cui hai eseguito lo Stabat Mater di Boccherini, che per il concerto pucciniano in cui hai presentato i tuoi allievi. Sei contenta di tornare a Modena? E che ricordo hai di questi due concerti?

Con grande piacere saluto tutti, soprattutto ringrazio Stefano Seghedoni per avermi invitato nuovamente a Modena per questa Masterclass. Mi ricordo con tanta emozione del concerto in cui eseguimmo lo Stabat Mater di Boccherini con l’associazione Mo-Mus nel 2020. Mi ricordo anche che nella chiesa era guasto il riscaldamento, e tutti i musicisti dell’orchestra hanno dovuto presentarsi col cappotto e tremavano dal freddo durante il concerto. Come atto di omaggio verso il pubblico avevo deciso di cantare con l’abito da sera con le maniche corte ma, per fortuna, non ho sentito tanto freddo grazie all’emozione che mi procurava quella bellissima musica inoltre, il respirare con il pubblico con cui potevo condividere queste emozioni, è riuscito a scaldarmi completamente.

Il giorno dopo con il Maestro Seghedoni abbiamo presentato una serata Pucciniana raccontando tante storie delle sue opere e ci siamo divertiti regalando dei sorrisi al pubblico.

Dopo 2 anni difficili a causa della pandemia mi rende particolarmente felice il potere tornare a Modena; durante il Masterclass spero di dare l’anima agli allievi e di stimolarli nell’amare e approfondire la musica, e potere dare maggiori strumenti per aumentare la loro consapevolezza tecnica.

Parliamo delle tue molteplici attività: concertista; cantante d’opera; agente; organizzatrice; insegnante e direttore artistico di festival importanti. Come riesci a conciliare tutte queste cose?

La vera risposta è che per la musica ho dato la mia vita, rinunciando a molte cose. Solo così sono riuscita , e riesco tutt’ora, a conciliare tutte queste attività.

Il mio sogno era di diventare una cantante lirica e già a 5 anni cantavo e suonavo il pianoforte. Ho studiato sempre con totale dedizione, e così faccio ancora oggi perché so che quando canto riesco così a trasmettere al pubblico le mie emozioni. Questo fa di me la donna più felice del mondo.

Avevo iniziato di insegnare all’università in Corea dal 1995 e successivamente, nel 2004, ho creato a Roma l’accademia musicale internazionale “Vissi d’arte, vissi d’amore”; sia come insegnante che come direttore dell’accademia ho avuto enormi soddisfazioni. Devi sapere che mi sono sempre considerata non solo un’insegnante ma anche una mamma (o una zia) per i miei allievi: oltre al mio lavoro di docente di tecnica e di approfondimento musicale, ho aiutato i ragazzi anche a risolvere i problemi del quotidiano e li ho supportati nelle diverse fasi delle loro carriere. Ormai più di 500 allievi in 15 paesi diversi, diplomati dalla mia accademia, stanno lavorando nel mondo sia come artisti che come insegnanti. Continuerò a insegnare e a dare il mio sostegno agli allevi e a condividere la gioia del fare musica.

Continuando la mia carriera internazionale ho avuto il grande onore di essere il direttore artistico presso il comune di Gubbio. Sono stata inoltre direttore artistico di 7 Opera companies in Corea. Da poco ho avuto il prestigioso incarico di direttore artistico dell’Art hall in Pinodia (Parco Culturale e Rinascimentale Italiano) in Corea che si inaugurerà nel giugno 2022.

Organizzare delle opere, dei concerti e delle masterclass con artisti di fama internazionale è un’esperienza appassiona e mi esalta, come mi rende felice il vivere a comtatto con la creatività. Tutto questo ha bisogno di dedizione e fatica ma è una missione che mi dà tanta grinta perché mi rendo conto che sto contribuendo a creare “bellezza” in questo mondo sempre più martoriato.

Come organizzatrice e agente mi piace ricordare la tua instancabile attività nel portare giovani cantanti alla ribalta in teatri importantissimi come, per esempio, l’Opera House di Seoul. Mi ricordo di una Turandot che hai portato nella capitale Coreana creando una collaborazione con il Festival di Torre del Lago. Avevi portato un cast di prim’ordine (Piero Giuliacci, Giovanna Casolla) affiancando loro giovani talenti italiani. Che ricordo hai di queste esperienze?

Mi ha sempre interessato ascoltare giovani cantanti di valore che hanno bisogno di occasioni per debuttare sia in Italia che all’estero. Per questo, quando ho dovuto organizzare produzioni nei teatri sia sudcoreani che di altri Paesi, ho sempre creato cast che affiancassero giovani cantanti a grandi nomi della lirica. In 9 anni ho partecipato alla produzione di 75 spettacoli (opere, gala concerti, festival) in Corea del Sud (in teatri come l’Opera House della capitale sudcoreana) e ho invitato tanti artisti italiani: registi, cantanti, costumisti, direttori d’orchestra, opera coach, ecc.

Mi ha dato un enorme piacere collaborare con questi grandi artisti (Casolla, Baglioni, Trevisan, ecc) creando poi durature e forti amicizie che rimangono tuttora.

Cosa ti aspetti da questo Master?

Sono molto contenta di tenere la Masterclass con il maestro Seghedoni dal 17 marzo a Modena. Attendo gli allievi che abbiano voglia di crescere nella consapevolezza dello studio della tecnica e dell’interpretazione musicale e che desiderino raggiungere un obiettivo che è l’essenza del fare musica: gioire nel momento dell’esecuzione musicale.

Io sarò la maestra che ascolterà anche l’anima non solo la voce e la tecnica e spero di essere utile nel dare i giusti consigli ad ognuno e, soprattutto, di farli

sentire felici e orgogliosi per quello che stanno facendo. Non ti nascondo che mi piacerebbe incontrare alcuni giovani che io possa invitare nell prossime produzioni coreane. Chissà…

Intanto grazie ancora dell’invito e aspetto con ansia di vederci.

Grazie ancora per il tempo che ci hai concesso e arrivedrci a presto a Modena.

Modena, Chiesa di Sant’Agostino 6 giugno 2021, ore 18.30

Mo-Mus e Buk, con l’Assesorato alla Cultura del Comune di Modena, sono orgogliosi di presentare questo progetto dedicato ad una particolare rilettura de “La divina Commedia” di Dante Alighieri.
“La Commedia…che move il sole e le altre stelle”
con la straordinaria presenza degli attori Daniela Scarlatti e Cesare Bocci e con, inoltre, le voci di Roxana Herrera Diaz e di Lorenzo Barbieri che, accompagnati da Federica Cipolli al pianoforte, eseguiranno musiche di Donizetti, Schubert, Verdi, Wagner, Puccini e la prima mondiale di “Ascendo” (musica di Stefano Seghedoni, testo di Pierluigi Cassano).

Prenotazione obbligatoria, in osservanza dei protocolli sanitari vigenti, al nº 3394706734 o, per email, all’indirizzo modenamusica@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: